“Quello del Sud mangia fondi pubblici è uno stereotipo” – Ma fa comodo farlo credere

 

 

“Due economie tanto interdipendenti che il Sud rappresenta uno dei principali mercati per il Nord”. Lo sostiene Paolo Savona, presidente Fondo interbancario di Tutela dei depositi e autore dello studio “Sviluppo rischio e conti con l’esterno delle regioni italiane”. Per Savona, “quello del Sud mangia fondi pubblici è uno stereotipo”.

Quale rapporto esiste tra l’economia del Sud e quella del Nord?
Sono due economie legate tra loro. Le regioni settentrionali trasferiscono al Sud risorse pubbliche, ma le regioni meridionali ne restituiscono di più sotto forma di beni, e sostenendo l’occupazione. Nel decennio 1995-2005 il Centro-Nord ha erogato al Sud circa 45 miliardi, mentre il Mezzogiorno ne ha restituiti 62 in beni e servizi. Parlare del Sud come mangia fondi pubblici è stereotipo.

Quando parla di “pentola bucata” cosa intende?
Forti deficit nei conti con l’estero delle regioni comportano “stress da compensazione”, in quanto richiedono finanziamenti per compensare i buchi. Lo “stress da compensazione” si riflette in una peggiore qualità del credito rispetto alle regioni dove prevalgono surplus nei conti esteri. Tutto ciò indebolisce il sistema produttivo locale e lo penalizza nell’accesso al credito.

Che ruolo avrà il federalismo fiscale?
Il federalismo fiscale avrà un forte impatto sul Sud.Il sistema meridionale deve puntare di più all’export per crescere.
R.R.

 

Fonte: http://www.meridionalismo.it/

Foto RETE

Tagged ,

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie