Un libro per amico – – “STORIA DELLA CALABRIA, dall’antichità ai giorni nostri” di A. Placanica

cala1

 

 

 

Per molto tempo la Calabria è stata presentata come il luogo della non-storia, dove la natura, gli eventi estrinseci, le volontà esterne hanno sempre avuto buon gioco nel determinare un corso dei fatti imposto per necessità, e dunque scarsamente o per nulla influenzato dalle scelte dei calabresi.

 

Questa percezione esterna della Calabria si è pian piano radicata nella stessa autorappresentazione dei calabresi, che hanno a lungo condiviso l’idea di essere poco responsabili – nel bene e nel male – degli accadimenti che li riguardavano: ad altri i pochi meriti, e soprattutto le molte colpe di una storia vissuta come lenta, sbiadita, marginale.

 

 Ma ogni storia, e anche quella non certo altisonante della Calabria, è in primo luogo storia «interna»: storia degli uomini e delle donne che si sono costruiti in rapporto tra loro, con la natura, con il territorio in cui hanno abitato.

 

Il libro di Augusto Placanica – summa di un trentennale, pionieristico lavoro di scavo storiografico – è in prima istanza un tentativo di riappropriazione; esso si propone di riaffidare ai calabresi la loro storia, nel senso di renderli meglio edotti di quello che è avvenuto, per poter loro consentire di interagire con un patrimonio di tradizioni, di identità, di culture che è parte integrante del loro presente.

 

Dagli antichi splendori della civiltà magnogreca agli esiti infelici della colonizzazione romana; dalla lunga notte di marginalità dell’età bizantina e normanna al difficile inserimento nel contesto del viceregno spagnolo; dai tremori convulsi del decennio francese alla restaurazione borbonica; e infine dal moto garibaldino al drammatico inserimento nel contesto unitario e al mai conchiuso – e mai completamente interrotto – processo di aggregazione con il resto del paese: in tutta la sua vicenda, la Calabria è percorsa dall’alternativa difficile tra una quasi naturale vocazione alla chiusura e l’altrettanto imprescindibile necessità di aprirsi, di uscire fuori da sé, di muoversi verso il mondo.

 

 

 Dalla copertina

 

 

 

Dettagli prodotto

Copertina rigida: 479 pagine

Editore: Donzelli (23 febbraio 1999)

Collana: Saggi.Storia e scienze sociali

Lingua: Italiano

Prezzo: 25.82

ISBN-10: 8879894838

ISBN-13: 978-8879894838

 

 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Un bel libro, da leggere e meditare.

Si può acquistare anche con Amazon, su Internet

 

 

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie