Orsomarso Bluesorsomarsoblues1@tiscali.it

Serra delle Ciavole

serra delle ciavole

 

Il Monte Serra delle Ciavole con i suoi 2130 metri di quota è una delle cime principali del Massiccio del Pollino, situata a nord della Serra Dolcedorme, dominando sul versante sud il Piano di Acquafredda, a sud ovest il Piano di Pollino e a seguire quello di Toscano ad ovest e nord ovest la Piana del Pollino; i piani sono lussureggianti pascoli estivi, in cui brucano mandrie di vacche e cavalli; ricoperti da uno spesso strato di neve nei mesi invernali. I piani sono “figli” dell’effetto erosivo dei ghiacciai, che in epoca preistorica dimoravano in queste valli. Sul versante est e sud est, ai piedi deI fianchi ripidi del monte, si estende l’immenso bosco della Fagosa; lussureggiante faggeta, che dal vernacolo locale di questa essenza, fagu, prende la denominazione di Fagosa.
Il monte è certamente uno dei più belli della natura calabrese, caratterizzato da una cresta rocciosa, su cui si innalzano meravigliosi pini loricati, che in questo luogo, hanno raggiunto l’apice del loro areale.
La cresta si sviluppa da sud est verso nord ovest, ed è divisa dalla cresta della Serra di Crispo, dalla Grande Porta del Pollino, dove si possono vedere, le “spoglie mortali” del Grande Patriarca del Pollino, Zu Peppu, il ciclopico Pino Loricato, simbolo del Parco Nazionale del Pollino, dato alle fiamme, la notte tra il 19 ed il 20 ottobre 1993. Oggi ai suoi piedi, numerosi altri pini loricati, figli del grande patriarca, stanno crescendo rigogliosi per continuare la sua esistenza, nella terra del grande Pollino.
La montagna ha due vette, quella principale, alta 2127 metri e quella geografica, alta 2130.
Il monte prende il nome dalla taccola, un corvide che nel vernacolo locale, è detto ciavola.
La Serra delle Ciavole è un Sito di Interesse Comunitario.

Fonte: http://www.calabriaportal.com/montagne-della-calabria/pollino/1486-monte-serra-delle-ciavole.html

Tagged , ,

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie