Orsomarso Bluesorsomarsoblues1@tiscali.it

Quanto tempo passiamo nei rimpianti? Sono una vera palude… Il bello è qui ed ora.

 

“E se fosse andata diversamente”: spesso ci ripetiamo questa frase in preda ai rimpianti ma senza le deviazioni, l’anima potrebbe portarci sulla nostra strada

Erica era convinta che la sua strada fosse fare carriera nel mondo del marketing: aveva impostato tutta la sua vita per quello scopo, era convinta e non voleva avere rimpianti. Ma poi accade l’inimmaginabile: dopo aver esaminato molte scuole di specializzazione e aver preso accordi con “quella giusta”, impacchetta tutti i documenti necessari per l’iscrizione, spedisce e non ci pensa più.

Passano i giorni, la risposta non arriva ma lei è tranquilla. Scaduti i termini della domanda, ecco la busta: la apre e trova ovviamente la risposta positiva che si aspettava. Fin qui nulla di strano, se non fosse che il responso proveniva dalla scuola sbagliata, non quella con cui aveva preso accordi! Com’è possibile? Erica prima è stupita, infastidita, poi va nel panico finché, riprendendo la ricevuta della spedizione, capisce: incredibilmente ha scritto sulla busta l’indirizzo di un’altra scuola, una che tutti snobbano, che aveva scartato perché segue un indirizzo che lei riteneva inadatto a fare carriera. Sarebbe stato il più grande rimpianto della sua vita! Disperata fa mille telefonate ma il responso è definitivo: termini scaduti, la “scuola giusta” ha chiuso le porte…

Quando l’inaspettato è quel che ci serve

Dopo una settimana di depressione, davanti all’alternativa tra perdere un anno e frequentare la scuola sbagliata, Erica decide per il male minore… e questo le cambia la vita! Gli insegnamenti della scuola “snobbata” sono bellissimi, le aprono la mente e nel giro di pochi anni rivede tutte le proprie idee professionali e l’impostazione del proprio percorso. Fa una carriera diversa e inaspettata ma è felice e nemmeno per un secondo le viene un dubbio o il rimpianto di aver sbagliato quel famoso indirizzo al momento dell’iscrizione. E tutto ciò che impara ora non le costa nessuno sforzo, semplicemente perché ha seguito la propria natura!

Basta rimpianti, tu stai fiorendo adesso!

Quanto tempo passiamo nei rimpianti? Sono una vera palude che ci avvelena: “Se mi fossi laureato, se avessi avuto coraggio, se lei non mi avesse lasciato”… ma le cose non stanno così. Gli ostacoli non sono un’eccezione, sono la normalità della vita: ti fanno deviare, ma solo per farti trovare un percorso più affine. Una vita senza dirottamenti è una vita senza sviluppo. Scappa dagli alibi e dai rimpianti: “Com’è andata” è il solo modo in cui doveva andare. Non ti sei laureato? Si vede che non lo volevi davvero, che non serviva a far fiorire il tuo seme. Ti ha lasciato? Dovevi incontrare il vuoto per imparare ad amare. In ogni fase della tua vita una funzione si deve attivare, ma se hai la testa girata all’indietro non la puoi vedere e non fai ciò per cui sei nato. Ogni viaggio inizia da un punto: il tuo può cominciare solo da quello in cui la vita ti ha portato adesso… non ce ne sono altri!

Fonte: http://www.riza.it/

Tagged ,

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie