Origine dei nomi: EVA

Lucas Cranach, Adamo ed Eva (1526)

 

Èva F.(27.000)

 VARIANTI:

Èwa (100).

ALTERATI e IPOCORISTICI:

Evita (100); Évi (500), Èvy(100).

NOMI DOPPI:

Èva Maria (500). –

Maschile. Evo (500).

 

Ampiamente diffuso in tutta l’Italia nella forma fondamentale Eva, più compatta tuttavia nel Nord (dove sono specifici la variante di impronta straniera Ewa,. l’alterato propriamente spagnolo Evita, gli ipocoristici Evi o Evy, e il singolare maschile Evo, che però è più frequente in Toscana), è un nome in minima parte israelitico o protestante, e di norma cristiano o laico, di moda, ripreso dalla madre di tutto il genere umano Eva, la compagna di Adamo, che la Chiesa riconosce, sia pure non ufficialmente (non è compresa nel «Martirologio Romano»), come santa.

 

Il nome ebraico originario Hawah adattato in greco e latino ecclesiastico come Eua e

Heva o Eva, è interpretato nel «Genesi» come “madre dei viventi” (da hayàh  “vivere”), ma è certo un’interpretazione secondaria, e il reale etimo e significato, resta oscuro.

 

Da E. De Felice, Nomi d’Italia, Mondadori

 

Foto RETE

 

 

 

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Archivi

Categorie