Orsomarso Bluesorsomarsoblues1@tiscali.it

FUNGHI – A Gaddinedda, ovvero il Cantharellus cibarius

Il Cantharellus cibarius (volgarmente gallinaccio, galluccio, finferlo o, meno diffusi, garitula, orecchina, gallitula, galletta, galletto, gialletto, giallarella, gaddiniedde) è uno dei funghi più conosciuti e apprezzati. Riesce eccellente cotto in olio, prezzemolo, aglio e peperoncino, da solo o come contorno.

Si presta bene alla conservazione, sia sotto aceto che essiccato. In quest’ultimo modo viene utilizzato per condire varie pietanze o altri funghi, per tale ragione è detto “il prezzemolo dei funghi”

Cappello

Piccolo, irregolarissimo, ondulato, prima convesso, poi piano ed avvallato, margine rivoluto, liscio, pruinoso, di colore giallo-arancio o giallo-oro.

Imenio

Ha grosse pieghe (pseudolamelle), distanti, verrucose, decorrenti sul gambo, dicotome e spesso anastomizzate fra loro, di colore giallo-arancio, più vivo del cappello.

Gambo

Concolore al cappello, tozzo, assottigliato alla base e talora brevissimo.

Carne

Soda, bianca, alquanto fibrosa, quasi “vellutata”, giallastra sotto la cuticola.

Odore: subnullo da crudo, intenso ed aromatico dopo la cottura; in ogni caso gradevole.

Sapore: acro-dolce da crudo, dolce e fruttato dopo cottura.

Spore

Ellittiche, giallastre in massa, 8-10 x 4-7 µm.

Habitat

Cresce in estate-autunno, nei boschi di latifoglie e aghifoglie, in numerosi esemplari disposti a circoli o gruppi nel terreno muschioso.

Commestibilità

Eccellente

Spesso viene conservato sott’olio oppure sott’aceto, buono anche fritto. Indubbiamente uno dei funghi più apprezzati, in alcune nazioni sono preferiti addirittura ai Porcini.

Specie simili

Hydnum repandum oppure Hydnum rufescens (ottimi commestibili).

A volte può essere confuso con esemplari di Albatrellus ovinus o Albatrellus pes-caprae.

Omphalotus olearius (velenoso) – che può ricordare forme “giganti” del Cantharellus cibarius.

Omphalotus olearius (velenoso)

Etimologia

Cantarello deriva dal diminutivo di Cantaro, coppa, per la forma a calice del fungo; cibario, invece, perché commestibile.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Cantharellus_cibarius

Foto RETE

 

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Commenti recenti

Archivi

Categorie