ACCADUEO’

La maggioranza del corpo è acqua. La sua formula, H2O, combina due parti di idrogeno e una di ossigeno. Sono due gas, ma insieme producono un liquido, quello che sta alla base della vita.

L’ossigeno, minoranza dell’aria respirata, è ben diffuso sul pianeta Terra, l’idrogeno è invece il più diffuso dell’universo. Attraverso la formula dell’acqua siamo imparentati con le galassie.

Il sentimento di ammirazione che prende a guardare un cielo notturno stracarico di punti luminosi, il sospiro che riempie i polmoni, fa sentire di esserne parte. L’idrogeno delle nostre cellule autorizza, in una notte stellata, lo strano sentimento della nostalgia.

Credo che sia a fondamento di ogni impulso religioso, avvertire un legame tra la finitezza minuscola di ognuno e l’immensità che sovrasta. Un legame di sangue, una parentela chiama dalle proprie fibre.

Davide in un suo salmo dice che la divinità fa nuovi cieli: non sono dati una volta per tutte, rinnovano invece la loro magnifica stesura. Così ognuno può sentirsi contemporaneo dell’infinito in corso.

L’acqua ha un prodigio in più: non si limita a scendere, secondo pendio e legge di gravità. Può anche risalire. Le basta trasformarsi in vapore: eccola sollevarsi e viaggiare nelle nuvole a cavallo del vento.

Cosa è quel suo vapore? È l’anima dell’acqua che si stacca dalla sua forma corporea e sale più leggera dell’aria.

Da qui faccio discendere il pensiero di una salita verso l’alto, dopo avere deposto la forma corporea. Siamo acqua, evaporiamo come quella marina tra gli scogli, lasciando in basso il residuo salino.

Si raggiunge una nuvola, prima di ricadere a gocce sulla terra.

Non ho questa fiducia, ma credo di capire da dove proviene.

Con questi pensieri mi rendo conto che l’acqua da alla testa più del vino.

Siamo fatti della stessa materia dell’universo.

C’è di che provare gratitudine, senza ricordare di che.

Di Erri De Luca

Fonte: http://fondazionerrideluca.com/web/accadueo/

Foto: ORSOMARSO – Fiume Argentino

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Commenti recenti

Archivi

Categorie