Vuoi scrivere bene? Leggi molto.

Scrivere non è affatto facile, anzi è un’abilità e un talento, che di certo non si impara: non si esce da un corso di scrittura creativa con il diploma di “scrittore professionista”. Scrivere infatti non significa solo rispettare le regole grammaticali, usare in modo appropriato i segni di punteggiatura, conoscere le tecniche di scrittura. Certo, questo è essenziale per produrre un testo corretto, ma non è tutto. L’unico modo per migliorare la propria scrittura, qualunque siano i nostri scopi, è leggere. Solo leggendo i grandi maestri possiamo provare ad essere buoni scrittori.

I vantaggi che procura la lettura alla scrittura

È un dato di fatto che ogni scrittore scriva per un proprio ideale lettore, che sia un vasto pubblico, i venticinque lettori di Manzoni, o semplicemente se stesso. Come puoi capire se il tuo testo possa piacere al tuo lettore se tu stesso non leggi?

Leggere ti procura moltissimi vantaggi, tra cui trovare ispirazione, aumentare la tua conoscenza, conoscere i generi letterari in modo più accurato, allargare il tuo vocabolario, comprendere meglio il linguaggio letterario (da Huffingtonpost).

“Se non hai tempo per leggere, non hai il tempo per scrivere.” afferma Stephen King.

Anche leggere i giornali cartacei o online aiuta a migliorare il proprio scrivere, perché ti rende sensibile alle tematiche attuali e al linguaggio a cui i tuoi lettori probabilmente sono abituati.

L’esperimento di Zajonc

Come ricorda il blog writing-skills, Lo psicologo Robert Zajonc fece questo esperimento: sottopose a degli studenti delle università del Michigan delle parole senza senso, senza dare contesto, proponendo più volte alcune di queste. Alla fine chiese agli studenti le loro impressioni riguardo alle parole senza senso. Ciò che emerse fu che gli studenti fossero verosimilmente portati a pensare che le parole che apparivano frequentemente avessero un significato positivo.

Cosa significa? Significa che le parole che leggiamo più spesso, a prescindere dal loro significato e dal loro contesto influiscono positivamente su noi stessi, ci inducono a fidarci del loro contenuto. Le parole più semplici sono le parole che leggiamo più spesso. Quindi per attirare la maggior parte di pubblico una buona mossa è quella di imparare dai giornali e dai libri un linguaggio semplice, che appunto possono ispirare fiducia.

Fonte: https://libreriamo.it/libri/leggere-molto-aiuta-scrivere-bene/?fbclid=IwAR2Y_5cEzzJnaS57zpq6cBLu1zn-6zriMEnBnC03PkjFUwTyvbGFxO9sn-0

Foto RETE

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie