CALABRIA – Le palme gigantesche

Gioacchino_da_Fiore_e_San_Francesco_di_Paola

Nella civiltà della Calabria sono molti i secoli (dalla Guerra Servile alla Guerra Civile, dagli ultimi secoli dell’Impero ai primi del Medioevo, dai Comuni alle Signorie) sono molti i secoli in cui la nostra storia, come Sibari sotto il letto del Grati, appare interrata.

Avviene della storia come dell’archeologia. Bisogna fare gli scavi per nutrirla, per colmare i vuoti, per correggere l’usura delle idee invecchiate, delle soluzioni interessate, per trovare, nei momenti e modi delle civiltà umane dissepolte, quel tanto di universale e di perfezionante che rappresenta la giustificazione dellepene durate dagli uomini su questa terra per realizzare il progresso.

Sonno secolare, abbiamo detto, interramento di reliquie che equivale per la Calabria a un’assenza dalla storia.

Ma, da codesta assenza, simile a un tappeto di lava, caduto su ogni cosa creata per spegnerla, ecco improvvisamente sorgere, di tanto in tanto, una palma gigantesca, svettante con la sua cima tra le nuvole, ecco rizzarsi una torre che dà la vertigine dell’altezza. Quella palma, quella torre, si chiama ora Cassiodoro e ora San Nilo, ora Gioacchino da Fiore e ora San Francesco di Paola, ora Telesio e ora Campanella. Sono gli uomini universali, gli uomini necessari, gli uomini chiave, nel cui genio, nella cui fede, nella cui opera si riconosce un secolo e, a volte, un’era; sono i vertici della piramide della civiltà; sono i fiori più rari della pianta umana; son coloro che riassumono nel loro messaggio il travaglio oscuro delle generazioni che li precedettero; sono il mare dove tanti fiumi, tanti torrenti, tanti ruscelli, tante sorgenti, versano la loro acqua, e, con l’acqua, i torpori, le febbri, le desolazioni, i rigogli, i profumi, gl’incanti delle terre che attraversano.

Da CALABRIA GRANDE E AMARA, di Leonida Repaci – Rubbettino

Foto RETE

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie