PARMARIJE – San Martino, la cappa e il vino

S. Martino era un vescovo di quelli che al giorno d’oggi non se ne vedono più. Il suo non era

NINNA NANNA – Dormi, figghju

Dormi, figghju mio, dormi e riposa, littu ri menta e cuscino ri rosa. Lu sunnu s’è prumiso ma nu’ bena

Filastrocca orsomarsese: CRESCI CRESCI SANTO

Nel tempo contadino i bambini dovevano crescere in fretta. Lo imponevano la penuria dei mezzi e le tante ore di

PARMARIJE – La fortuna davanti alla porta di casa

Una contadina vedova e con figli viveva in estrema miseria. Tutti i giorni andava a lavorare sui campi a giornata

Canti popolari- GIUVINA BELLA, FIGGHJA RI GUALANO

Giuvina bella, figghja ri gualano,J’erisi comi na rosa ‘nta lu grano. La notte sutta a ‘ssa finestra scuraLi giuvinotti cantavunu

PARMARIJE – Gianni e la zappa

Gianni è figlio, nipote e pronipote di zappatori. Anche Gianni fino all’età di vent’anni non ha fatto altro che zappare.

CANTI POPOLARI – Mo mi ni vengu mo

Quannu la vecchia j’iviri, e mo mi ni vengu mo, quannu la vecchia j’iviri allu jardino. J’iviri a cogghji la,

CANTI POPOLARI – Figghjola quannu in chiesa trasisti

Figghiola quannu in chiesa trasisti cu ‘ssì bell’occhi ‘na lampa alluminasti. Tanimintasti ‘n cilu e puj rirristi, mi crero ca

PARMARIJE – Una volta c’erano un marito e una moglie che avevano due piccioni

Una volta c’erano un marito e una moglie che avevano due piccioni. Appena questi due piccioni furono cresciuti, decisero di

PARMARIJE- Le malizie di San Pietro

Nei tempi antichi, nostro Signore Gesù Cristo viveva in mezzo agli uomini; e mentre viveva così in mezzo agli uomini

Archivi

Categorie