Abbiamo troppi sacerdoti e pochi profeti

Possiamo definire «profeti» coloro i quali proclamano idee – non necessariamente nuove – e in pari tempo le vivono. E

FEDRO – Le due cagne

Celano insidie le moine di una persona cattiva: ad evitarle ci esortano i versi seguenti. Una cagna sul punto di

La ‘ngratetudene, di Giambattista Basile

La ‘ngratetudene, segnure, è chiuovo arroggiuto, che ‘mpezzato (ficcato) all’arvolo (albero) de la cortesia lo fa seccare; è chiaveca rotta,

Tolstoj racconta. IL LUPO

  IL LUPO Ad un fanciullo piaceva molto mangiare il pollo e aveva gran paura dei lupi. Una sera, mentre

Saverio Strati racconta -LETTERA DI UN PADRE AL FIGLIO

    Di mio padre avevo paura, quand’era presente; ma ora che era lontano non avevo per niente paura, ma

Che cosa cambia per i poveri se cambia il padrone?

Capita, il più delle volte, che nel mutar di governo i poveretti non mutino nulla se non il padrone: e che sia

MANZONI: “Una delle più gran consolazioni di questa vita è l’amicizia; e una delle consolazioni dell’amicizia è quell’avere a cui confidare un segreto.”

  Una delle più gran consolazioni di questa vita è l’amicizia; e una delle consolazioni dell’amicizia è quell’avere a cui

Alberi cittadini

  Ho la fortuna di vivere in un paese (Orsomarso) ricco di alberi. E quando le ruote sono sgonfie e

DIO

  La persona veramente religiosa, se segue la essenza dell’idea monoteistica, non prega per qualche cosa, non si aspetta niente

Leopardi – DIALOGO DELLA NATURA E DI UN ISLANDESE (Operette morali)

  Un Islandese, che era corso per la maggior parte del mondo, e soggiornato in diversissime terre; andando una volta

Archivi

Categorie