Il tempo rapisce i giorni antichi

Il tempo rapisce i giorni antichiI mesi le ore gli anni.Ciò che io sono non sarà mai più. Non posso

POETI CALABRESI – Felice Mastroianni

Felice Mastroianni (Insegnante e Poeta) nacque a Platania (CZ) il 4 agosto 1914. Trascorse l’infanzia tra Platania e Conflenti, paesi alle

TERRA MIA

TERRA MIA. Ma perché dovremmo ancora gridare la nostra amara sorte se non ci ascolta nessuno? Anche i tuoi figli

Economia del dono

«Lancia il tuo pane ai volti delle acque»: al fiume, alla corrente, offrilo al mondo, senza destinatario, come chi dona

Fermarmi qui…

Fermarmi qui. Per vedere anch’io un po’ di natura.Luminosi azzurri e gialle spondedel mare al mattino e del cielo limpido:tutto

Ballata delle donne

Quando ci penso, che il tempo è passato, le vecchie madri che ci hanno portato, poi le ragazze, che furono

Noi non ci bagneremo

Noi non ci bagneremo sulle spiagge a mietere andremo noi e il sole ci cuocerà come la crosta del pane.

Candele

Stanno i giorni futuri innanzi a noicome una fila di candele accesedorate, calde e vivide.Restano indietro i giorni del passato,penosa

Granaio

Voglio dormire nel granaio; nel granaiodi travi annose e pareti di fango.Che mi stiano vicini gli arnesi che conoscono la

Viandante, se dalla mia marina

Viandante, se dalla mia marina volgi lo sguardo, lato monte, vedrai distese di fichi d’india e filari di ulivi che

Archivi

Categorie