Viandante, se dalla mia marina

Viandante, se dalla mia marina volgi lo sguardo, lato monte, vedrai distese di fichi d’india e filari di ulivi che

Manifesto di Chisciotte

Non è l’oppositore dei poteri, lui è l’opposto. Alla potenza oppone l’impotenza, un’altra volontà. Non sta all’opposizione, che non c’è,

Dio benedica l’ansia

Dio benedica l’ansia, il profondo senso di inadeguatezza, la timidezza, i miei guasti nucleari, l’incapacità di capire, la voglia di

Cinquanta

Da Torino insegnavano a fare una radio per corrispondenza, il droghiere vendeva i fagioli nei sacchi, le olive nel cartoccio.

Avvento

Troppo abbiamo provato e potuto, amore –per larga cruna non passa stupore.Ma qui nella stanza buia dell’Avventodove il pane nero

I balconi del millenovecento

Prima dei telefoni i balconi, si usciva fuori e si mandava a dire. Erano lo sfogo della casa, le ragazze

Il canto dei nuovi migranti

Franco Costabile, con questo canto dolente ed amaro, racconta i pensieri, le emozioni, le sofferenze di quanti sono costretti a

Calabria infame

Un giorno anche tu lascerai queste case, dirai addio, Calabria infame. Solo ma leale servizievole, ti cercherai un’amicizia, vorrai sentirti

SILENZIO

Salendo verso la fine del paese il silenzio è così forte che si sente assai vicina la calma della nuvola

Per altri sentieri

Per altri sentieri torneremo alla piana celeste di ulivi. Saremo dove si leva l’infanzia dei profumi; dove l’ acqua non

Archivi

Categorie