INVICTUS di William Ernest Henley (1849-1903).

mandela

 

MANDELA

 

E’ una poesia scritta dal poeta inglese William Ernest Henley (1849-1903).

Nel 1875, mentre si trovava in ospedale, scrisse la sua poesia più celebre, Invictus, dedicata a R. T. Hamilton Bruce (18461899)[4].

La poesia era usata da Nelson Mandela per alleviare gli anni della sua prigionia durante l’apartheid.

 

INVICTUS

Dal profondo della notte che mi avvolge,

Buio come un pozzo senza uscita,

Ringrazio qualsiasi dio esista

Per la mia anima invincibile.

Nella feroce stretta delle circostanze

Non ho sussultato né ho gridato forte

Sotto i colpi d’ascia della sorte

Il mio capo è sanguinante, ma indomito.

Oltre questo luogo d’ira e di lacrime

Si profila il solo Orrore delle ombre

E ancora la minaccia degli anni

Mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto stretto è il passaggio,

Quanti castighi dovrò ancora sopportare,

Io sono il padrone del mio destino:

Io sono il capitano della mia anima

 

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close