Carissimo…


LETTERE DI EMIGRATI ITALIANI
Buenos Aires Febrero 1899

Carissimo mio fratello e madre e sorella vi mando queste due righe per dirvi le mie notizzie e anche per sapere le vostre di tutti voi in compagnia mi perdonerete della mia poca cura di tardiare tanto ha scrivere ha voi pero quando devo io devo scrivervi io tribolo tanto che non lo potete credere perche sempre mi viene delle notissie grame e multo piu di quella della mia cara madre che mi rincresse piu di tutto se non e ancora morta Spero che non sara morta in questo mondo siamo nati per tribolare Cara mia madre recomandatevi ha dio che dio vole così portare pasienza altro vi fo sapere che io con mia moglie godiamo buona salute e come pure cosi pensiamo che sara di voi tutti fratello e sorella e nipote vi raccomando la nostra cara madre di più vi fo sappere che sé morta il mio caro figlio le morto ai 12 di dicembre che lera tanto sperto e perquesto ci vole pasiensa cari genitori in tanto che scrivo queste righe mi trema la mano caro fratello mi farai un piacere e come credo che me lo farai quello che guasterai teli mandremo e te devo mandarti ancora quello che ai guastato delle carte del matrimonio ma gho da fare un poco anche io nei denari perché dopo che venuti qui rossi antonio con sua molie non siamo più stati contenti pescialmente la bepina con tutti ga avuto da dire, basta quello che ta recomando de non dire niente fa il tuo dovere sapite a regolare vi salutiamo io e mia molie

(lettera non firmata)
Foto web
Da scuolaedeamicis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close