Se vuoi provare un briciolo di felicità devi tentare il nuovo. Ci uccidono gli schemi fissi cui ci adeguiamo ogni giorno e nei quali siamo sempre uguali, più o meno prigionieri dell’immagine pubblica che pensiamo di dover dare agli altri.

 

I comportamenti inaspettati parlano il linguaggio della profondità dell’anima e sono capaci di rinnovarci davvero attivando le nostre risorse più autenticheCi sono dei comportamenti nei quali possiamo riconoscerci, che possiamo definire davvero nostri? Sì, sono i comportamenti che ci sorpendono, che scalzano dalla mente gli schemi fissi cui ci adeguiamo ogni giorno e nei quali siamo sempre uguali, più o meno prigionieri dell’immagine pubblica che pensiamo di dover dare agli altri. Spesso la nostra mente è catturata dai ruoli, che ci fanno comportare nel lavoro, in amore, con gli amici, in modo standard, secondo uno stile ripetitivo, secondo un copione.

Come evitare inutili sofferenze
Se andiamo per questa strada finiremo per soffrire per cose inutili: l’anello che non ci hanno regalato, il vestito che non abbiamo potuto comprare, l‘appuntamento disatteso, il complimento che non abbiamo ricevuto, la parola scortese che ci ha offeso… Come se tutto dipendesse dall’esterno. Così diventiamo persone “di superficie”, sempre insoddisfatte e intimamente fragili. E non ci accorgiamo che, proprio in questo momento qualcosa dentro di noi continua a rinnovarci. In noi c’è una fonte inesauribile di felicità e solo se la lasciamo fluire realizzeremo noi stessi. Qual è dunque la chiave per rompere la superficie che ci imprigiona?

Così è felice anche…il cervello!
I comportamenti inaspettati: sono loro a parlare il linguaggio della profondità. Si è veramente se stessi quando facciamo qualcosa che ci viene dagli abissi più profondi dell’anima, quando dopo aver agito ci chiediamo: “Ma ero veramente io?”. Ecco, è lì che emerge la nostra spontaneità. A una mente occupata, sempre catturata da progetti e pensieri, tutto questo non può accadere e il genio nascosto non può esprimere le proprie tendenze. Quando il cervello è libero e sa rinnovarsi, invece, è impregnato dalla gioia di vivere che gli fa secernere le sostanze chimiche della felicità. Se la novità, lo stupore, la sorpresa e il mistero sono in agguato, tutto è possibile. Allora puoi vedere in ogni incontro l’ombra delle forze universali che guidano la vita di tutti.

Da riza.it

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close