CENTRALE DEL MERCURE: udienza al TAR – L’ENTE PARCO non lo disturbate, riposa…

Manifestazione contro la Centrale davanti la sede del Parco del Pollino a Rotonda

Manifestazione contro la Centrale davanti la sede del Parco del Pollino a Rotonda


Udienza al TAR sulla centrale del Mercure, malgrado la subalternità del Parco ad ENEL

centrale Mercure tensioni al parco

 
L’udienza del TAR per la Centrale del Mercure si è tenuta! Malgrado la supina subalternità del Presidente del Parco, Pappaterra, agli interessi dell’Enel. E questa è già una grande vittoria. Pappaterra che, senza alcun mandato degli stessi Organi il cui parere aveva invocato e preteso per opporsi alla centrale, a titolo personale ed evidentemente padronale, si è accordato con l’Enel per rinviare il procedimento cui l’Ente, da lui –malamente-presieduto, aveva dato corso…

Ben diverso il comportamento delle Associazioni Ambientaliste e dei valorosi Sindaci di Viggianello e Rotonda –Corraro e Pandolfi- che non si sono piegati a lusinghe e pressioni, in nome degli interessi –salute, occupazione, sicurezza sociale- degli abitanti della Valle. Perciò due delle tre cause in corso si sono discusse…

La vergogna è tutta e solo di chi l’Ente Parco indegnamente rappresenta! Belle le parole del sindaco Corraro, presente a Catanzaro: “Superando tutti gli ostacoli frapposti da Enel, Regione Calabria ed Ente Parco siamo riusciti a far decidere la causa contro la riattivazione della Centrale del Mercure, la cui sentenza è prevista al massimo tra una ventina di giorni. Per come è emerso nella discussione, i motivi di illegittimità da noi lamentati sono così gravi ed evidenti da far ritenere ragionevolmente che la verifica giudiziale non possa che essere positiva. All’udienza hanno assistito centinaia di persone che affrontando il disagio di un viaggio di oltre tre ore, hanno inteso far sentire le loro preoccupazioni, l’indignazione per quanto si vorrebbe fare sulla propria pelle e l’affettuosa vicinanza ai comuni che si stanno tutelando le loro aspettative nell’ambito turistico e sanitario.

L’importanza e l’evidenza della questione ha ottenuto vasta eco di condivisione anche fra i tanti occasionalmente presenti, tra cui il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, che ha garantito la sua vicinanza alle popolazioni del Mercure”.

A margine dell’udienza una incredibile e spiacevole vicenda che, se fondata, darebbe l’esatto livello di nervosismo e frustrazione –oltre che della consueta aggressiva tracotanza- dell’Enel. Pare che il sindaco di Viggianello sia stato spintonato ed insultato da un dirigente dell’Enel. Se ciò dovesse essere vero, sarebbe cosa di inaudita gravità e certamente suscettibili di sviluppi imprevedibili.

Intanto ieri una rappresentanza del Forum “Stefano Gioia” si è recata a Scanzano Jonico, per il tour in Basilicata di Beppe Grillo. L’Enel sappia, una volta per tutte, che non mancheremo una sola occasione per svergognare, a tutti i livelli, l’incredibile e rapace aggressione al territorio del Parco Nazionale del Pollino e alle popolazioni che vi abitano.

15 novembre 2013

Forum “Stefano Gioia”
delle Associazioni e Comitati calabresi e lucani
per la Tutela della Legalità e del Territorio

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close