La Chiesa del SS. Salvatore senza la Chiazzetta

La Chiesa del SS. Salvatore

La chiesa del SS. Salvatore

 

Giovanni Russo, con la collaborazione di Pietro Rotondaro, sta cercando, da anni, di consegnare alla nostra attenzione quanto di prezioso il nostro passato custodisce.

Per darvi la possibilità di apprezzare questa foto, prendo un brano dal suo opuscolo “IL CULTO MICAELICO E LA CHIESA DEL SS. SALVATORE AD ORSOMARSO”
………………………….
Il Santissimo Salvatore

Precisato che la festa del Santissimo Salvatore fu istituita da papa Callisto III il 6 agosto 1457 (36), c’è da rilevare subito che le costruzioni esistenti prima di quella data dovevano obbligatoriamente avere una intitolazione diversa da quella del Santissimo Salvatore.

Ad esempio, hanno avuto una mutazione della propria intitolazione la grotta di San Michele sul Monte Terminio nel Comune di Serino, nell’avellinese, oggi nota come Santuario del Santissimo Salvatore e la chiesa del Santo Salvatore ubicata sulla grotta di Minervino Murge in Puglia (37).

Se si considera che il significato di Michele è, per l’appunto, Chi è come Dio ?, si riesce a capire il cambio di intitolazione di tali sacrari da San Michele al Santissimo Salvatore oppure ai santi medici, che, dall’Arcangelo, hanno preso le virtù taumaturgiche (38).

Questa notizia ci induce a riflettere sulla chiesa, un tempo parrocchiale, del Santissimo Salvatore di Orsomarso. Come è stato più volte evidenziato, essa ha un interessante sviluppo in verticale e, se la si osserva dal letto del fiume Porta la Terra, appare con tutte le caratteristiche tipiche delle chiese rupestri.
Restano sconosciute le sue origini. Sappiamo solo che intorno all’anno mille essa doveva esistere, in quanto i frammenti di un portale lapideo romanico, risalente all’epoca dell’eparchia mercuriense (XI secolo), sono in parte conservati al suo interno e in parte ancora situati sul lato sinistro della porta di ingresso della sacrestia.

Pur meno importante e pur affacciandosi su una via del borgo, attualmente secondaria, la porta risulta molto aggraziata e ben abbellita dai componenti di quel portale che consistono in una colonna tortile e un capitello con decorazione a piccole bozze e foglie di edera. (39)

 

 

NOTE
36 II 6 Agosto 1456 ci fu la vittoria sui Turchi a Belgrado. La difesa della città era stata affidata agli ungheresi di Hunyadi e a San Giovanni da Capestrano. In memoria di tale vittoria, l’anno successivo, (1457) il Papa Callisto III inserì nel Calendario liturgico Romano la festa della Trasfigurazione (fissandone la data al 6 agosto), come ringraziamento e a simboleggiare la letizia che trasfigurò l’Europa intera.

37 Nel Monastero di Montecassino è conservata una pergamena datata 2 febbraio armo 1000, che costituisce la più antica testimonianza scritta sulla grotta. In essa si legge: “..in pertinentis de civitate Minervine spellinomi ubi est ecclesia Sancii Salvatori..” l’appartenenza della cavità ai benedettini cassinesi. Non si conosce bene, però, il periodo in cui la Grotta fu dedicata all’Arcangelo Michele.

38 Non mancano neanche episodi di pluri-stratificazioni dei culti. A Norchia, ad esempio, un originario santuario di San Michele fu successivamente intitolato alla Madonna e, in ultimo, a San Vivenzio, santo guaritore

39 Cfr. S. M. MAZZARA, Opere d’arte ad Orsomarso, in «Brutium», V, 1926, n. II

 

In questa foto si vede la chiesa del SS. Salvatore come si presentava qualche decennio fa; la Chiazzetta ancora non c’è. I muri portano i segni dei crolli che si sono verificati in seguito all’alluvione del 29 settembre del 1939.

La strada che congiungeva la Viaravita con la Viabascia era quella che passa dietro la chiesa. Su questa strada c’erano i negozi di Giovanni Aronne, Domenico Giannotti e Giuseppe Cosentino. 

La Chiazzetta è stata costruita tra il ’53 ed il ’54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close