Peppe col trahino

 

Siamo nel 1958, Peppe De Angelis è alla guida del suo trahino.

Fino agli anni ’50 il trasporto per conto terzi ad Orsomarso avveniva con asini,  muli e trahini.

Il primo furgone lo portò la famiglia di Peppe De Angelis verso la fine degli anni ’50. Mentre per il trasporto delle persone la prima corriera la mise in attività Mario Spinicci assieme al genero Gaetano Nepita, agli inizi dello stesso decennio. La guidava Peppino Gervaso.

Il trahiniro trasportava di tutto: materiale edile, generi alimentari, prodotti agricoli, legna, carbone, ecc.
In genere andava a prendere a Scalea e a Marcellina ciò che serviva ai bottegai. Questi in un biglietto gli davano l’elenco dei prodotti da caricare ed il nome del fornitore.

Partiva la mattina presto, caricava e tornava. Da Scalea, quando era carico, impiegava 5 ore.

Trasportava circa dieci quintali, quando era la giornata buona. Ogni tanto faceva delle soste per far riposare il mulo e per scaricare la merce di qualche cliente.

Alla Cantinella di Castiglione la sosta era d’obbligo. Mangiava qualcosa, beveva qualche bicchiere e poi ripartiva. Arrivava ad Orsomarso nel primo pomeriggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close