Processione a Mircuro

madonna di mircuro

Processione della Madonna di Mircuro. Parroco era ancora Giovanni Mazzillo.

Giovanni Russo, nel suo libro LA VALLE DEI MONASTERI edito da Ferrari, racconta la storia della chiesetta.

Eccone un assaggio:

“La chiesetta di Santa Maria di Mercuri merita, pertanto, un capitolo a parte. Simbolo per eccellenza dell’Eparchia monastica del Mercurion, punto più rappresentativo di riferimento dei numerosi cenobi e asceteri sparsi nel territorio eparchico83, Santa Maria di Mercuri sorge a cinque chilometri dall’abitato urbano di Orsomarso, in una località ancora chiamata Mercurio, in una zona cosparsa di ruderi, indicati come appartenenti al Castello omonimo, sul ciglio di un’alta rupe che domina la confluenza dell’Argentino nel Lao (foto 36).

È probabile che la più importante tra le chiese rupestri orsomarsesi, la chiesetta di Mercurio, sia stata costruita da monaci provenienti dalla Siria a cavallo tra i secoli VI e VII. Lo dimostrerebbe l’architettura stessa dell’edificio, le cui caratteristiche principali si ricollegano a quelle di numerose chiesette sorte in clima bizantino in vari luoghi della Calabria, dell’Italia meridionale, ma anche dell’Asia Minore, specialmente in Cappadocia: navata unica, rettangolare, ingresso laterale, abside semicilindrica con copertura a ghiera plurima orientata verso levante”.

Tutta la storia la trovate nelle pagine 177 – 186.

Consiglio ancora una volta la lettura di questo libro: dilata la memoria ed alimenta le nostre radici.
Noi che abbiamo dissipato quasi tutto del nostro passato riprendiamocene almeno il ricordo.
Tenete a mente quel post di Facebook? Ai nostri figli dobbiamo fare dono di radici a cui tornare e di ali per volare.
Buona lettura

Foto: Silvia Farace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close