AMBIZIONE: risorsa o condanna? Ponte verso il futuro o smania di applausi?

amb2

Troppo spesso coltivare ambizioni equivale a seguire un modello di successo “standard”: solo cambiando questo atteggiamento otterrai ciò che davvero vuoi

Avere delle ambizioni è importante. Ambire, cioè voler essere, voler diventare, è un ponte verso il futuro che influenza positivamente il presente. Peccato però che la parola ambizione oggi, per molti, non esprima un sano desiderio di realizzazione, ma sia divenuta un termine impregnato di eccesso, di smania. Il progetto cioè non è più “libero”, ma carico di una gravosa responsabilità: bisogna realizzarsi ad ogni costo, con il massimo del successo e della visibilità, così da far sentire la persona speciale e vincente. O va così, o ci si sente dei falliti. “Realizzarsi” non è più una naturale evoluzione della propria originalità, un seme da cui nasce spontaneamente un certo tipo di pianta e poi fiori e frutti: diventa una lotta per adeguarsi a un modello di successo uguale per tutti, che niente ha a che vedere con il contenuto di quel seme.

Realizzazione o spettacolo di sé?

 

Ecco così che a un progetto di crescita personale viene applicato un ritmo incessante di performance, a un desiderio di fare un certo lavoro si vede applicato un gran bisogno di riconoscimenti e la voglia di fare bene viene sottoposta a una richiesta di “sfondare” per far vedere a tutti quanto si vale. Viviamo insomma una vera e propria impossibilità di essere “normalmente felici”. E allora cosa fare? Sicuramente è necessario ridare il giusto significato a concetti come successo, felicità, riuscita, realizzazione personale.

amb4

Le cause: cosa nasconde un’eccessiva smania di applausi?

– Una grande, inconfessabile paura di non essere accettati.

– Il bisogno di riscattare la vita dei genitori o di non deluderli.

– Un profondo senso di inferiorità mascherato fin dall’infanzia.

– Un modo comparativo e competitivo di sentire il proprio valore.

– Un’eccessiva considerazione del giudizio altrui.

Le 5 parole che portano a destinazione

– Il piacere: non può essere sacrificato in nome di risultati lontani

– Gli errori: è importante accettarli senza sentirsi falliti o sconfitti

– La normalità: ci si deve poter sentire bene anche quando non si “svetta”

– L’ironia: siamo tutti provvisori, inutile prendersi troppo sul serio

– La passione: se è vera, non aspetta riconoscimenti per darci felicità

Come sviluppare le ambizioni in modo armonico

– Ogni passo è importante, impara a godertelo

La smania del successo orienta lo sguardo solo sulla meta, facendo perdere il gusto del percorso, ma anche le sue ricchezze. Cambiamo atteggiamento: pur mantenendo l’idea della meta, concentriamoci su ciò che stiamo facendo momento per momento, anche quando sembra banale o di scarsa importanza, assaporandone pregi e difetti, per arrivare alla meta già soddisfatti.

– Non esibire i risultati e impara dalle battute d’arresto

Quando i risultati vengono raggiunti, non vanno trattati come se fossero ovvi: è giusto festeggiarli, gioirne interiormente, per acquisire tra l’altro più fiducia in se stessi. Sono da evitare sia il vantarsene e l’esibirli come un trofeo, sia il dannarsi l’anima per eventuali fallimenti. Piuttosto apprendiamo serenamente dagli errori fatti.

– Oltre le ambizioni…ci sei tu!

E’ molto importante dare spazio a tutti quei lati di sé che, spinti verso un’idea di successo esagerata, abbiamo messo da parte perché non funzionali, non spendibili, non utili a farci fare bella figura: sensibilità, intuizioni, ricordi, hobby, nuovi interessi, incontri inaspettati. Tutto ciò che in apparenza ti porta a deviare da una strada già segnata, in realtà non fa che arricchirti: scopri nuove cose di te e del mondo e questo è come avere ogni volta un’arma in più. Solo dando spazio a questi lati del mondo interno possono nascere idee e passioni davvero tue.

Fonte: http://www.riza.it/psicologia/tu/4284/ambizione-desiderio-di-realizzarsi-o-smania-di-successo.html

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close