Caro Luigi…

ma
L’offesa alla memoria di don Pino Puglisi e la minaccia di morte lanciata nei tuoi confronti, sebbene di un anno fa, risuonano spaventose e terribili; ci fanno capire quanto il pericolo delle mafie sia attuale e prioritario. L’esempio di don Pino Puglisi va portato avanti da tutti con fierezza e coraggio. Quella stessa fierezza che ha portato i suoi familiari a marciare insieme a tutti noi il 21 marzo a Latina e ad incontrare in un abbraccio corale Papa Francesco, che con un gesto ha chiarito da che parte stare: quella della verità e della giustizia. Tu, caro Luigi, hai proseguito la tua, la nostra battaglia con la stessa determinazione e senza sosta, senza mai risparmiarti. Sei stato presente dove è stato necessario. Questo è da sempre il senso del tuo agire. Tutti noi familiari sappiamo il rischio che corri da sempre per portare avanti la memoria dei nostri cari e l’impegno per combattere le mafie. Tu sei tutti noi e noi siamo con te. Non sentirti mai solo….con il tuo cuore battono all’unisono tutti i nostri e quelli dei nostri cari uccisi dalle mafie e di tutte le persone oneste che sperano e combattono. Ti vogliamo bene. Grazie

Il coordinamento familiari Libera memoria

 
Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close