Palazzotto

Questa foto fa bene alla memoria. Aiuta a tracciare il percorso che abbiamo fatto negli ultimi decenni. A volte in salita verso una qualità migliore della vita, a volte in discesa nei bassifondi della volgarità, triste compagna della logica del profitto.

Non abbiamo mai avuto una visione complessiva del territorio. Ci hanno guidato l’improvvisazione e la ristrettezza di vedute.

Solo qualche esempio, per non tediarvi.

Il nostro patrimonio basiliano è rimasto nell’abbandono, fino a quando Giovanni Russo non ci ha aperto gli occhi. Anzi, spesso, abbiamo dato una mano al degrado.
Al Calvario abbiamo costruito un serbatoio dell’acqua, devastando uno degli angoli più suggestivi del paese, togliendolo alla vita della comunità.
In piazza è stata smantellata una fontana che, nella sua semplicità, ci ricordava un passato a cui fanno capo le nostre radici ed è stato costruito un baldacchino che è un monumento alla sconsideratezza.
Il Palazzo Baronale al Palazzotto è stato “restaurato” con interventi a dir poco improvvisati.

E stendiamo un velo pietoso sulle ultime autorizzazioni ad occupare e distruggere …

Be’, che dire? Auguri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close