Ilice

 

Noi preferiamo chiamarlo Ilice (Quercus ilex).

È una grande risorsa. Perché si accontenta di suoli poveri, dirupi, valli scoscese. Perché dà stabilità a terreni e si offre come manto verde a tutte le nostre montagne. Perché, come carbone o legna da camino, ci ha aiutato a combattere le insidie dell’inverno.

Antonio Bottone lo trasportava con i muli. Lo vedete in Piazza Municipio. Tiene per mano una nipote di don Salvatore D’Auria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close