Ilice

 

Noi preferiamo chiamarlo Ilice (Quercus ilex).

È una grande risorsa. Perché si accontenta di suoli poveri, dirupi, valli scoscese. Perché dà stabilità a terreni e si offre come manto verde a tutte le nostre montagne. Perché, come carbone o legna da camino, ci ha aiutato a combattere le insidie dell’inverno.

Antonio Bottone lo trasportava con i muli. Lo vedete in Piazza Municipio. Tiene per mano una nipote di don Salvatore D’Auria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Archivio articoli
Categorie
Close