… i primi fanti il ventiquattro maggio

ggtty

 

Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio

dei primi fanti il ventiquattro maggio:

l’esercito marciava per raggiunger la frontiera,

per far contro il nemico una barriera.

Muti passaron quella notte i fanti;

tacere bisognava e andare avanti.

S’udiva intanto dalle amate sponde

sommesso e lieve il tripudiar de l’onde:

era un passaggio dolce e lusinghiero.

Il Piave mormorò: “NON PASSA LO STRANIERO”.

.

CENTO ANNI FA L’ITALIA SI BUTTAVA NELLA GRANDE GUERRA.

Oggi ORSOMARSO BLUES pubblicherà  materiale su questa tragica storia.

  • Per non dimenticare;
  • perchè si sappia quel che è stato, senza la retorica patriottica che ha coperto le miopi scelte della corona, del governo e gli oscuri  interessi dei soliti pescecani;
  • perchè la memoria del passato sia di conforto nell’ora presente ed aiuti ad orientare il nostro cammino.

Foto: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Archivio articoli
Categorie
Close