ORSOMARSO – – Lettera aperta al SINDACO

orologio_01023952

 

Signor SINDACO,

per come è fatto il nostro paese l’orologio è il primo biglietto da visita. Un regalo della Natura del quale menare vanto.

Da tempo però va a ruota libera ed il suo rapporto con il tempo è assolutamente creativo, imprevedibile come gli scherzi di un buontempone.

Cosa ci vuole per dargli una regolata?

Orsomarso ha dovuto subire negli anni tante scelte sconsiderate. Una delle tante fu la sostituzione del suo vecchio macchinario  con “tecnologia moderna”.

Quell’apparecchiatura era frutto dell’iniziativa di un signore della famiglia Ziccarelli (così mi raccontava Angelo Console). Era una nostra particolarità, da curare e conservare. Un pezzetto, modestissimo, della nostra storia. Altrove a queste cose ci tengono.

Che fine ha fatto?

Se non ha preso una cattiva strada, perché non la si rimette al suo posto?

Con ossequi

 

One Reply to “ORSOMARSO – – Lettera aperta al SINDACO”

  1. Cosimo Regina ha detto:

    Si , il famoso orologio e, … la sirena che ci incitava ad apprestarsi per andare a scuola e poi di nuovo a mezzogiorno ,….. era già in atto l’infallibile l’orologio biologico . —>era ora del pranzo. Ma, non solo questo significa nella memoria di Orsomarso (che solo da un pò di tempo abbiamo maturato la sensibilità alla ricerca ed alla CURA) ci ricorda ancora che Orsomarso ha una storia GLORIOSA, fatto di un passato produttivo, di accoglienza, di buona integrazione di tanti lavoratori provenienti dai luoghi più disparati dell’Italia. In alcuni di essi, inalcune Regioni del Nord Italia vige adesso molto Razzi-fascismo coltivato dal “cagnaccio-cormorano-salviniano” . Se da molte parti è stato fatto fuggire (in toto nelle Marche), anche al Sud qualcuno lo segue. CHE TRISTEZZA.
    L’OROLOGIO: la ruota dentata io la ricordo buttata nei pressi del meccanismo su all’orologio; ricordo che scattava di alcuni minuti alle 30′, ma era dovuto solo al consumo di un qualche dente delle ruota dentata. RIPRISTINIAMOLO col meccanismo meccanico e col contrappeso di pietra. ….E’ VERO non possiamo risuscitare Antonio Rotondaro (operatore ecologico ” hella, … e la conga”) ma UNA delle NOSTRE PRINCIPALI SIMBOLICITA’ va ripristinata e Curata … Un’altra QUALE E’? … e si “l’ACQUA ri la (della) SPACCAZZA” ( in gergo toscano … della “passera” – in alto contenuto simbolico ed un fecondo alimento dell’IMMAGINARIO COLLETTIVO) e non del fallo (come è stata tradotta negli ultimi ‘lustri’ da…(…?). by Csm R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close