Perchè nei sogni compare un toro?

 

Il toro nei sogni è simbolo per eccellenza della potenza maschile nei suoi attributi di sessualità e fertilità, di forza incontenibile, di istinto puro.

Questo animale, ancor oggi non addomesticabile ed adibito alla inseminazione, nell’antichità assurgeva ad un ruolo sacro incarnando le divinità del tempo, simbolo di fermezza, giustizia, forza, ricchezza, abbondanza, fecondità.

La stazza notevole, gli attributi maschili, le corna temibili, suggerivano idee di potenza creatrice primigenia, di indomabile forza, di energia compressa.

Ma di queste qualità vale considerare anche l’ aspetto oscuro, che mostra del toro la bestia assassina e furibonda, l’istintualità più feroce, la cupa bramosia animale, il principio di foga e di violenza primitiva che animava il Minotauro nel suo labirinto, ed Urano mentre divorava i suoi figli.

Il simbolismo del toro oscilla così fra due poli significativi: abbondanza, rinnovamento, novità, realizzazione (non si dimentichi che il segno zodiacale del toro apre le porte all’abbondanza ed alla stabilità della buona stagione, alla ricchezza ed al rinnovamento della natura) ed istinto primitivo, passione sfrenata.

Facilmente nei sogni rappresenta la sessualità e la sensualità più istintive, ma pure la voglia di sopraffare e di manifestarsi esprimendo il proprio potere personale. Così uccidere il toro, in un’ottica junghiana esprime il bisogno di “uccidere la bestia” dentro di se’, di affrancarsi dalle passioni terrene ed avvicinarsi a dimensioni razionali, spirituali, eteree.

Si pensi alla Corrida: il gesto rituale dell’uccisione del toro assume un valore simbolico molto potente come uccisione delle istanze più barbare ed incontrollate nell’uomo e nel gruppo, a beneficio del controllo e del raziocinio che favoriscono la vita civilizzata.

Il toro onirico può essere espressione del complesso edipico o della energia libidica traboccante e repressa (tipica la sua presenza nei sogni degli adolescenti), ma, per il principio maschile che incarna, può rappresentare anche l’immagine del padre, così che vederlo, affrontarlo ed ucciderlo è l’atto simbolico che ratifica il proprio bisogno di autonomia e la propria crescita, che abolisce, del padre, il dominio fisico o psicologico.

Essere attaccati da un toro inferocito nei sogni, è fare i conti con l’aspetto di se’ più legato all’istinto ed ai bisogni materiali che, costantemente rinnegato in una vita diurna ordinata e scandita da regole ed abitudini, ha bisogno di trovare una valvola di sfogo e si mostra così in tutta la sua energia esplosiva. Energia che opportunamente canalizzata può portare al sognatore molte delle qualità “positive” che il simbolo del toro rappresenta.


Marzia Mazzavillani

Fonte: http://guide.supereva.it/sogni/interventi/2008/05/329609.shtml

SI RINGRAZIA LA DOTTORESSA M. MAZZAVILLANI.

POTETE SEGUIRE  IL SUO PREZIOSO LAVORO IN QUESTI SITI.

http://www.sogniesegni.it/

http://www.marziamazzavillani.it/

https://www.guidasogni.it/chi-sono/

 

Foto RETE

 

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie