Presenza

 

aa

Bisogna che la nostalgia disegni i tuoi lineamenti perfetti,

il tuo profilo esatto e che appena, lievemente, il vento

delle ore ponga un fremito nei tuoi capelli…

Bisogna che la tua assenza esali

nell’aria un profumo sottile di trifoglio calpestato,

di foglie di rosmarino da tempo conservate

chissà da chi in qualche mobile antico…

Ma bisogna, anche, che sia come aprire una finestra

e respirarti, azzurra e luminosa, nell’aria.

Occorre la nostalgia perché io ti senta

come sento – in me – la presenza misteriosa della vita…

Ma quando appari sei tanto altra e multipla e imprevista

che non somigli mai al tuo ritratto…

E devo chiudere gli occhi per vederti.

 

 

Mário Quintana

 

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close