Vedremo il cielo stasera rigato da stelle filanti?

 

Soffia sul nostro capo il caldo vento, lo scirocco imperiale.

Vedremo il cielo stasera rigato da stelle filanti?

Quali prati ci aspettano, verdi, folti, iridati da genziane,

per affondarvi insieme i nostri volti?

Su quali rivi o fiumi o laghi susciterai per me, come potresti,

lo spirito delle acque?

Mi svelerei gli arcani che ora stai penetrando.

Tornerai con le mani ricolme, con le risposte più meravigliose

ai perché più audaci.

Perché si ama?

Perché si piange?

Perché si soffre?

 

Sibilla Aleramo

ORSOMARSO – – Viaravita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close