Per ricordare il lavoro, l’impegno e il cuore di Vittorio Arrigoni

Vittorio Arrigoni

Vittorio Arrigoni

Versione italiana del testo del DARG team:

Per ricordare il lavoro ,l’impegno e il cuore di Vittorio Arrigoni il DARG TEAM di Gaza ha riarrangiato Onadekum , noto motivo arabo di Ahmad Qabour (su testo tratto da una poesia del poeta e uomo politico palestinese di Nazareth Tawfiq Zayad )

CHIAMANDOTI

La Palestina è addolorata per perderti, fratello
Riposa in pace, non ti dimenticheremo mai, fratello
Nessuna parola potrà mai descriverti, fratello
Neppure come rimanere umani, fratello
Promessa di tatuare il mio petto
e scrivere resistenza in ogni muro nel mio cervello, fratello
Non sei mai morto, fratello
Sei vivo nel mio testo, fratello
Non sei mai svanito, fratello
Il tuo nome è eterno a Gaza, fratello

Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te
Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te

Dall’occidente ma è stato adottato come un Palestinese
Arrivando su navi di libertà, ritornando coperto dalla bandiera palestinese
Sei venuto per la pace, segnato come bersaglio dai nemici della pace
Un crimine senza alcuna religione che ha violato il tuo corpo
Promettiamo di mantenere vivo il tuo messaggio di libertà
Una rivoluzione che finisce con la vittoria e liberare la nostra terra, fratello
L’ingiustizia ha raggiunto i suoi limiti, e non finirà mai finché
Il popolo non sarà unito e la terra sarà restituita
La nostra terra sta chiamando tutti voi

Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te
Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te

Il richiamo per la pace è stato intercettato dagli invasori
Le mani che mantengono e aiutano
Non si sono mai preoccupate della morte, il suo cuore batte forte
Rifiutando di farsi ridurre al silenzio e gridando forte
Chiamandoti e tieni tra le tue mani
Non sei debole, debole che sta in piedi sul tuo cammino di libertà
Baciata la terra scrive resistenza sul suo braccio
È stato tradito da un lampo in un occhio
Escono le lacrime, le candele sono state accese
Il tuo ricordo durerà per sempre

Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te
Chiamandoti e tenendoti le mani
Baciando la terra sotto ai tuoi piedi
E desiderando dare la mia vita per te

Dì Vittorio, simbolo di pace e di amore, simbolo del mio credo
in ciò che è giusto, e simbolo della forza di volontà dei popoli
Dì Vittorio, pianta la resistenza in noi, mandando via la paura e il male
Dì Vittorio, riposa in pace è la parola detta da tutti i tuoi fratelli che hai avuto a Gaza
Dì Vittorio, ricordandoti in un onore infinito in ogni casa palestinese per sempre
Tu sei Palestinese Vik, tu sei Palestinese e io ti chiamo

Tawfiq Zayad
Tawfiq Zayad

Fonte: http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?…/

Foto web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close