TIRRENO COSENTINO – Pesce al mercurio

pe

Tirreno cosentino, confermata la presenza di pesci al mercurio dalle analisi condotte dall’Istituto zooprofilattico di Napoli

Su disposizione della Procura della Repubblica di Paola che aveva commissionato una serie di analisi all’Itituto zooprofilattici di Napoli è stata accertata in alcuni pesci la presenza di mercurio e di arsenico. I campioni dei pesci da analizzare sono stati prelevati dagli uomini della capinateria di porto di Vibo Valentia. L’indagine era scattata in seguito alla pesca al largo di Fiumefreddo Bruzio di alcuni esemplari di tonnetti che presentavano alterazioni visibili a occhio nudo nelle lische. Tali tonnetti risultarono contaminati con Policlorobifelini (Pcd) e Idrocarburi policiclici (Ipa).

Da tale episodio l’inchiesta della Procura di Paola nel tratto di costa compreso tra Campora San Giovanni, in territorio di Amantea, e Tortora. Ora si procederà in ulteriori analisi per comprendere lo stato di salute del mare e stabilire se esistono pericoli per la salute dell’uomo. Indubbiamente tali episodi non possono che riaprire le tante polemiche sui dubbi relativi all’esitenza o meno delle famose navi dei veleni o navi a perdere dei quali si è tanto parlato negli anni passati e delle quali hanno parlato anche pentiti di ‘ndrangheta come Francesco Fonti di San Luca deceduto qualche anno fa.

E su tale argomento nei primi nel 2004 e nel 2007 chi scrive pubblicò su alcuni quotidiani a tiratura nazionale (avvenimenti, Democraziaelegalità, La Voce delle Voci ed altri) una serie di articoli. Uno di questi aveva un titolo: “Pesci al Mercurio” e risale al 2007. Ovviamente nessuno allora diede alcun peso all’articolo. Oggi, dopo tanti anni si scopre che i pesci al mercurio sono una realtà.

Gianfranco Bonofiglio

Fonte: http://www.lavocedellacalabria.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=3239%3Atirreno-cosentino-confermata-la-presenza-di-pesci-al-mercurio-dalle-analisi-condotte…/

Foto web

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie