“La Repubblica” fa finta di stupirsi che ogni giorno in Italia scompaiano un centinaio di negozi

su

 

“La Repubblica” fa finta di stupirsi che ogni giorno in Italia scompaiano un centinaio di negozi, bar e ristoranti. Colpa delle tasse, afferma, o della stretta del credito. Invece è il liberismo, bellezza. Sono gli effetti, previsti e prevedibili, della deregolamentazione, che da Reagan in poi ha distrutto il piccolo commercio americano (“Main Street”) a vantaggio delle grandi corporation (“Wall Street”) e che Renzi sta importando nel nostro paese a tappe forzate per completarla prima che la gente si renda conto che non solo non funziona ma comincia a scricchiolare.
Uno dei punti di forza del nuovo populismo di Bernie Sanders e di Jeremy Corbyn è infatti la difesa delle piccole e medie imprese. Ma i pagatissimi corrispondenti dei giornali italiani a New York o a Londra si guardano bene dal farlo sapere. Così le anime belle della sinistra continuano ad accontenarsi di salvarsi l’anima con un antifascismo vecchio di decenni invece di riconoscere e affrontare il nuovo nemico: le multinazionali e il loro partito, il Pd. Vi ritroverete con qualche decina di catene commerciali e nient’altro, gli stessi negozi ovunque (più grossi ma in minor numero), che vendono le stesse cose impiegando precari pagati pochissimo per accrescere i margini di profitto degli investitori stranieri.
A molti italiani piace: infatti vanno da Grom anche se un cono costa il doppio che in una gelateria artigianale ed è pure peggiore; e vedrete che quando la pubblicità avrà preparato il terreno preferiranno correre da Starbucks a bersi un caffè industriale invece che un espresso senza logo nel bar sotto casa. Nei mega centri commerciali invece ci vanno per risparmiare pochi euro: indifferenti al fatto che ricevono prodotti scadenti e un servizio mediocre e soprattutto che stanno così affondando la classe media di cui la gran parte di loro fa parte. Come definire il fenomeno? Auto-rottamazione? Pulsione autodistruttiva? Rincoglionimento collettivo?

Il regime dei media, un blog di Francesco Erspamer

Foto Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close