Leggere rende felici

l

 


Leggere, per essere più felici. Quella che consideravamo finora solo una percezione quasi istintiva, adesso è un dato di fatto confermato dalla legge della statistica. Un’indagine realizzata dal gruppo GeMs (che comprende importanti marchi editoriali come Longanesi e Guanda), in collaborazione con l’università di Roma Tre, ci dimostra come la lettura, oltre ad essere un vero e proprio piacere, sia anche una porta di accesso alla felicità.

LA LETTURA RENDE PIÚ FELICI –

Secondo la ricerca, infatti, l’indice di felicità dei lettori è pari a 7,44, mentre per i non lettori scende a 7,21. Una bella differenza. Ci sono anche altri dati interessanti che emergono dallo studio. La lettura sviluppa emozioni positive, e in generale chi legge è più soddisfatto per l’uso del proprio tempo libero. Infine, leggendo si diventa più ottimisti e meno aggressivi.

DATI SULLA LETTURA IN ITALIA –

Purtroppo, come sappiamo, in Italia si legge ancora molto poco. Leggono quasi zero i rappresentanti della nostra classe dirigente, e questo ne spiega anche la fragilità e l’inconsistenza, e l’unico settore che davvero ha fatto un passo avanti nell’ultimo anno è quello della letteratura per ragazzi. Dalla ricerca GeMs c’è un elemento che dovrebbe farci riflettere per migliorare la lettura: il 68,5 per cento degli intervistanti è convinto che per leggere di più diventa fondamentale il ruolo della famiglia. Dunque, diamoci da fare per portare libri nelle nostre case.
Non Sprecare

http://www.nonsprecare.it/leggere-rende-felici-dati-ricerca

Foto Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close