I panicieddi d’uva di Verbicaro

pan

 

Geo ci porta in un piccolo paese della costa tirrenica cosentina (Verbicaro) per incontrare l’ultima depositaria d’una antica ricetta dal procedimento molto complesso, un tempo rinomata e oggi praticamente dimenticata: si tratta di fagottini d’uva passa e pezzetti di buccia di cedro avvolti in foglie di cedro, chiusi con un filo di ginestra e infornati in forno a legna: i panicelli d’uva

 

2 Replies to “I panicieddi d’uva di Verbicaro”

  1. l'aura ha detto:

    siamo ancora in tanti a fare i panaciedd ….ragion per cui la signora non è l’ultima “depositaria”
    ciao ciao
    p.s. io sono di Verbicaro e faccio i panaciedd :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close