Origine dei cognomi: FARACE

vito-farace-e-filomena-bencardino-con-i-figli-silvio-dx-e-gino-a

 

Il cognome Farace è uno dei più diffusi ad Orsomarso.

Ho cercato di conoscerne l’origine, ma i pochi testi di cui dispongo non mi sono stati di aiuto. Neanche la Rete si è dimostrata benevola.

 

Ne tento una io.

Potrebbe derivare, per i tanti e tortuosi percorsi delle parole e dei cognomi in particolare,  dall’aggettivo latino fĕrax  che significa  fertile, fecondo, fruttifero, ferace;  fecondante, che rende fertile.

A Farace ci si sarebbe arrivati con il cambio della e con la a

D’Annunzio nella poesia Il dono di Dioniso esalta le virtù del vino. Ed usa anche l’aggettivo ferace.

“L’odore di tutte le vigne

sentii ne’ precordi capaci

e di tutti i mosti il sapore,

ebbi le vendemmie spumanti

di tutti gli autunni feraci…”

 

In senso figurato: uomo ferace di buoni propositi,  ingegno, fantasia ferace; paese ferace di uomini illustri.

 

Il cognome Farace starebbe ad indicare persona creativa, fertile, gagliarda, produttiva, prolifica.

 

Nella foto vedete Vito Farace con la moglie Filomena Bencardino ed i figli Silvio e Gino. Vito ha dato origine ad uno dei rami più fertili della famiglia Farace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close