Il lungo viaggio verso la Verità

 

 

Non possiamo e non potremo mai avere la certezza di possedere «la verità». Da qui deriva il luogo comune secondo il quale « tutte le opinioni si equivalgono », « tutto è relativo », « là verità di oggi sarà l’errore di domani» e così via. In realtà, se non si può affermare che un’idea è definitivamente «vera», si può in compenso affermare che alcune idee sono definitivamente «false».

Per esempio, è stata ritenuta vera l’idea che il fulmine fosse inviato da un dio; oggi lo si spiega in tutt’altro modo, e lo si domina con un semplice parafulmine. Certo, non si cesserà mai di spiegare il fulmine in modo sempre più preciso, dunque non si avrà mai la totale «verità»; ma l’idea che il fulmine provenga da una divinità è per sempre abbandonata e non sarà mai «verificata».

Ugualmente, si è a lungo creduto che il sole girasse attorno alla Terra; di questo passato si conservano le espressioni «il sole si alza», «il sole cala»… Secondo un recente sondaggio, una persona su cinque ne è ancora convinta! Ieri, quest’idea era ritenuta «vera»; dall’inizio del XVII secolo, da Galileo, si sa che è la Terra che gira su se stessa e attorno al sole. Certo, la verità assoluta sul sistema solare e sul movimento terrestre può essere sempre perfezionata ma l’idea che sia il sole a girare attorno alla Terra sarà per sempre un errore.

Si può dunque dire allo stesso tempo che « la Verità » assoluta è inaccessibile, e che, nondimeno, non tutte le opinioni si equivalgono. La conoscenza umana è così un processo infinito, che ci fa avanzare nella «verità» nel senso che non cessa di farci superare gli errori e di farci in questo modo uscire dall’ignoranza.

 

Verità, errore… Certo, queste nozioni non sono affatto semplici e non basterà la lettura di questo libro per arrivare a vederci chiaro. Ma bisogna almeno sapere che esse nascondono un grande problema che ci riguarda tutti. Poniamoci a questo proposito alcune domande elementari.

Prima domanda: Che cos’è un’idea «vera»? Per semplicità, diciamo che è un’idea conforme alla realtà.

Seconda domanda: Da dove viene un’idea «vera»? Ammettendo questa conformità, diciamo che un’idea

«vera» proviene dal nostro rapporto con la realtà.

Terza domanda: Che cos’è un’idea falsa? Sempre per semplicità, diciamo che è -un’idea che contraddice la realtà.

Quarta domanda: Da dove viene un’idea «falsa»? Secondo la logica, non sembra che essa possa venire dalla realtà, dato che la contraddice… Viene dunque da fattori non «reali», soggettivi, come la sbadataggine, la menzogna, la stupidità, la malafede, l’ignoranza e così via.

Ecco come di solito impostiamo il problema nella vita di tutti i giorni. Per esempio, quando, discutendo con qualcuno, abbiamo l’impressione di avere ragione, e tiriamo fuori tutti i nostri argomenti, tutti i nostri ragionamenti, eppure questo interlocutore resta sulle sue posizioni – ecco, siamo convinti che sia lui a «non voler capire niente », a rimanere tenacemente attaccato ai suoi errori. E quando ce ne andiamo, ci diciamo che quell’errore deriva dal suo pensiero, mentre siamo convinti che la nostra verità si fondi sulla realtà. Abbiamo così l’impressione che la verità derivi dalla realtà, e la falsità no.

È così evidente? Riprendiamo l’esempio della Terra e del sole: da dove veniva l’errore? Proprio dall’esperienza visiva della realtà! Da dove viene la verità su questo problema? Da dimostrazioni molto astratte, il cui risultato contraddice ciò che ci mostra la realtà!

Generalmente, la realtà ci appare in un modo molto illusorio, e occorrono molti sforzi intellettuali per ammettere – contro l’esperienza – ciò che le scienze scoprono e confermano in modo sperimentale. Proprio come nel caso della matita…

 

Questo significa che sono le apparenze cioè la nostra esperienza della realtà, a generare le illusioni nel nostro pensiero.

Fonte: “A che cosa serve la filosofia?”  di J.P. Jouary, Salani

 

Foto RETE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close