Ciccillo con i figli

 

Negli anni 50 quel largo vicino alla Chiazzetta era così, con selciato (‘mbirciata) e scalini.

Fa freddo. Ciccillo Minervini, avvolto in un pesante cappotto, tiene per mano i figli, Gennarino ed Anna.

Allora gli inverni erano molto rigidi. Ogni anno, a Santo Linardo sui rovi ed alla discesa del camposanto vecchio pendenti dalla roccia, c’erano formazioni di ghiaccio (i pizzi ri firro). I ragazzi se ne servivano come ghiaccioli.

Non vi fate sfuggire di questa foto un particolare: quella bambina sulla destra che tiene in braccio un’altra bambina (o bambino). Dice molto di quel tempo. Le sue piccole braccia devono reggere compiti più grandi di lei. La miseria, si sa, stravolge le stagioni della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close