CONGRESSO EUCARISTICO DEL 1962

 

I congressi eucaristici, nella Chiesa cattolica, sono manifestazioni pubbliche e solenni che hanno lo scopo di promuovere la devozione, il culto e la conoscenza dell’Eucaristia.

Sono caratterizzati da celebrazioni eucaristiche solenni (centro e culmine del congresso), riunioni di preghiera e adorazione prolungata davanti al Santissimo Sacramento, processioni con il Santissimo Sacramento per le vie della città, sessioni di catechesi, incontri di studio e conferenze su temi legati all’Eucaristia.

Possono durare uno o più giorni e avere carattere internazionale, nazionale, interdiocesano, diocesano o parrocchiale.

Tale forma di culto eucaristico ha origine dal risveglio del laicato della fine dell’Ottocento. L’iniziatrice dei congressi eucaristici fu Emilia Tamisier (1834-1910), già suora della congregazione delle Ancelle del Santissimo Sacramento.[1] Il primo congresso eucaristico internazionale, organizzato dal vescovo Louis-Gaston de Ségur, si tenne a Lilla il 21 giugno 1881.

Presso Santa Sede esiste un pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali che ha lo scopo di promuovere la preparazione e la celebrazione periodica (di regola, ogni quattro anni) di congressi eucaristici internazionali e di collaborare alla celebrazione dei congressi eucaristici nazionali. La segreteria di tale comitato è affidata ai religiosi della Congregazione del Santissimo Sacramento, fondata da san Pietro Giuliano Eymard.[1]

Da /it.wikipedia.org/

Nella doto vedete, alla Chiazzetta, la processione in occasione del Congresso eucastico del 3.6.1962

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Archivio articoli
Categorie
Close