ANGUILLE

 

Un tempo i fiumi di Orsomarso (l’Argentino ed il Lao) erano ricchi di pesce. Contribuivano a rendere un po’ più sostanziosa la parca mensa di alcune famiglie.

Ora la situazione è triste. La costruzione di briglie, metodi illegali di pesca hanno reso la vita difficile ad anguille e trote. Per ultimi sono arrivati i gabbiani, che stazionano stabilmente lungo il Lao.

Molti sono venuti da fuori a fare danni. Anni fa alcuni stupidi provocarono una moria di trote nell’Argentino per avvelenamento.

 

 

Nella foto vedete Antonio Lombardi e Pasquale Bottone con le anguille appena pescate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close