ENEDINA

 

Enedina Fazio, in tutta la sua bellezza, al Palazzotto.

Scrive Giuseppe, figlio di Enedina:

“Mia madre accompagna a scuola due bambini. Potrebbero essere Tonino e Pina, entrambi figli di Gina. Ma non sono sicuro.”

Oggi quest’angolo del paese non è più così: il Palazzotto ha cambiato fisionomia (ma non in meglio) ed al posto di quelle mura, forse retaggio del  periodo basiliano, c’è un ampio parcheggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close