A MIRCURO

Un saluto cordiale a tutti.

Abbiamo fatto un bel po’ di strada. Grazie alle vostre foto abbiamo condiviso tanti ricordi. Rinnovo l’invito a procurarne altre. L’indirizzo per spedirle è il solito: [email protected]

Questa foto la devo alla cortesia di Ida Forestieri, che ringrazio. È stata fatta a Mircuro nel 1961. C’erano state le elezioni. La parte vincente si era ritrovata per festeggiare la vittoria. Maestro di cerimonie don Cosma.

Allora la partecipazione popolare era diffusa e sentita. Vent’anni di dittatura fascista, con le violenze, le lacerazioni, le guerre che s’era tirata appresso, facevano apprezzare la libertà ritrovata. La scena politica era semplice: da un lato i democristiani, dall’altro comunisti e socialisti.  C’erano anche repubblicani, liberali, monarchici, missini, ma erano poca cosa. Il sistema elettorale era il proporzionale, che rispecchiava gli interessi e le opinioni di tutti i cittadini, anche delle minoranze.

Nei primi anni Novanta ci venne fatto credere che sette o otto partiti erano troppi e si passò al sistema maggioritario. Oggi la scheda elettorale sembra un lenzuolo, con una selva di simboli e di nomi…

Nessuno se ne dà conto. Le classi dominanti sulle “dimenticanze” dei cittadini ci campano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Archivio articoli
Categorie
Close