Origine dei nomi: MARCO

San Marco Evangelista –
Mosaico, XI-XII secolo –
Abside, Basilica di San Marco, Venezia

Marco (88.000)

ALTERATI:

Marchétta (35), Marchino (20), Marcolino (30), Marcacelo (25).

NOMI DOPPI: Marco Antonio o Marcantònio (850), -Aurelio (200), – Tullio (200).-

Femminile. Marca (75).

ALTERATI: Marchina (300), Marcolina (400), Marcuccia (75).

Ampiamente diffuso in tutta l’Italia nella forma fondamentale Marco (più compatta tuttavia in Lombardia e in Toscana e più rara nel Sud) e nei tipi doppi, proprio del Nord per Marca, Marchino e Marchina, edel Veneto per Marchetta, Marcolino e Marcolina, continua l’antico prenome romano Marcus, forma sincopata di *Marticos derivato da Mars Martis con il valore religioso di “sacro, dedicato al dio Marte” (divinità italica della primavera e del rifiorire della terra e, in particolare, della guerra).

Alla grande diffusione del nome ha contribuito soprattutto il culto di numerosissimi santi e beati così denominati, primo fra tutti San Marco Evangelista, compagno degli apostoli Pietro e Paolo, patrono di Venezia e di molti altri centri e, recentemente, la moda onomastica di riprendere nomi del Nuovo e dell’Antico Testamento (come Andrea, Giacomo, Luca, Matteo, Mattia, Simone o Simona, e rispettivamente Daniele, Davide, Emanuele e Debora, Ester, Giuditta, Lia, Maro, Marta, Noemi, Rachele, Ruth, Sara).

Fonte: NOMI D’ITALIA, di Emidio De Felice – Epoca

Foto RETE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close