GILDO

Un saluto cordiale a tutti e l’augurio di giorni sereni in compagnia dei LUOGHI DELL’ANIMA.

Riprendiamo il viaggio con una foto che devo alla cortesia di Gildo Del Core.

Ci siamo ritrovati, una sera d’agosto, al Ponte del Mulino a chiacchierare. Qui mi mostrò delle foto che aveva portato dal Nord, dove vive. Gli chiesi se potevo pubblicarle. Ecco la prima. È stata fatta a Monte Prucchio, vicino al convento di san Francesco, negli anni Cinquanta. Si riconoscono da sx Gildo, Mario Salerno, Francesco Salerno, Orazio Del Core, Mario Siani e (accosciato) Diego Paolino.

Come al solito, una foto dice tante cose, e fa riflettere, non solo sul tempo che passa e sulla fugacità della vita. La memoria dei tanti che ci hanno lasciato spinge alla mestizia.

Un tempo il fiume faceva sentire la sua voce possente. Aveva un letto ampio, segno che le piene erano frequenti ed abbondanti. Vi sembrerà incredibile, ma è utile sapere che nei primi anni del secolo scorso veniva praticata la fluitazione, cioè il trasporto a valle di legname attraverso le acque dell’Argentino. Oggi non sarebbe possibile. I cambiamenti climatici sono arrivati anche qui.

Col nuovo anno, rinnovo l’invito a contribuire con le vostre vecchie foto ad arricchire I LUOGHI DELL’ANIMA, l’album di famiglia della nostra piccola comunità. Sarà gratificante per voi e per amici e conoscenti, condividere ricordi ed emozioni. Potete spedirle con questa mail: orsomarsoblues1@tiscali.it.  Grazie e…

BUON VIAGGIO!

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie