Origine dei nomi: GIULIO

Giulio Cesare

Giulio (133.000)

 M. ALTERATI:

Giuliétta (300), Giulino (15); Zulino (100).

NOMI DOPPI:

Giulio Cèsare (2.200). –

FEMMINILE: Giulia (148.000).

VARIANTI: Jùlia (500).

ALTERATI:

Giuliétta (13.000); Zulina (25).

NOMI DOPPI: Giulia Maria (600).

Ampiamente diffuso in tutta l’Italia nelle forme fondamentali, è più compatto nel Nord e a Roma per la variante latineggiante o esotica Julia, in

Emilia-Romagna per gli alterati d’impronta dialettale in Z-, e nel Lazio per Giulio Cesare, che non è in realtà un nome doppio ma unitario, ripreso dall’uomo politico e condottiero romano Caio Giulio Cesare (v. Cesare).

È la continuazione, sostenuta dal culto di numerosi santi e sante e dal prestigio di vari grandi personaggi storici, dell’antico gentilizio latino Iulius, proprio della gens Iulia da cui sarebbe disceso Giulio Cesare (e il cui capostipite sarebbe stato Iulus, Iulo o Ascanio, figlio di Enea), diventato poi

nome personale o unico in età imperiale: ma lulius è probabilmente un derivato di Iovis, v. Giove, attraverso una forma precedente ‘Iovilios “sacro, dedicato a Giove”. L’alta frequenza del diminutivo femminile Giulietta, e la sua concentrazione in Toscana e nel Nord, è in parte motivata dalla grande risonanza, dall’Ottocento, della tragedia dì W. Shakespearc «Romeo and Juliet» del 1597, e dalle numerose opere drammatiche, liriche e cinematografiche, a essa ispirate.

Da NOMI D’ITALIA, DI e. De Felice – Mondadori

Foto RETE

Lascia un commento se ti è piaciuto l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivi

Categorie