Orsomarso ed il suo dialetto – U PIZZICANINO

Con il termine piloerezione (detta anche orripilazione o cute anserina o più volgarmente pelle d’oca) in fisiologia ci si riferisce all’erezione dei peli dell’epidermide dovuta dalla contrazione dei muscoli erettori dei peli in conseguenza di stimoli nervosi.

La cute anserina si caratterizza per la comparsa transitoria di piccoli rilievi cutanei ravvicinati tra loro, una sorta di piccolissimi dossi o collinette cutanee che si formano per una contrazione totalmente involontaria, riflessa, dei muscoli erettori del pelo. Questo tipo di riflesso si verifica quando una persona accusa freddo intenso, sperimenta emozioni forti come la paura, la nostalgia, la gioia, lo stupore, l’ammirazione e l’eccitazione sessuale. Accade infatti che quando si passa da un ambiente caldo ad uno più freddo o, in senso più generico, quando la pelle è sottoposta ad un repentino calo della temperatura di superficie, i recettori posti immediatamente sotto l’epidermide ordinano ai pori di stringersi e nel contempo i bulbi piliferi passano dallo stato di “quiete” ad uno stato che alla vista ricorda appunto quello di un’oca spennata (base pilifera rigonfia e pelo dritto). In questo stato la conducibilità termica della pelle diminuisce e quindi viene limitata la quantità di calore dispersa dall’organismo. Il riflesso che porta alla produzione della pelle d’oca è noto come piloerezione, o riflesso pilomotore. Questo riflesso si verifica in molti mammiferi oltre all’essere umano.[…]

FONTE: https://it.wikipedia.org/wiki/Piloerezione

FOTO: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close