SS. SALVATORE

Una foto della chiesa del SS. Salvatore degli anni Quaranta. Un “come eravamo”, per nutrire la memoria, dei giovani soprattutto.

La Chiazzetta ancora non c’è, sarà costruita tra il ’53 e il ’54. Non c’è ancora neanche il muro che va dalla Chiazzetta a Carcataccio. La casa dei Minervini, attaccata alla chiesa, si ferma al primo piano. Per scendere in Piazza dalla Viaravita, bisogna servirsi della stradina che passa dietro la chiesa. La Rampa, che va da Carcataccio al Ponte del Mulino, non si vede, ma era stretta e con il selciato. Nel Canale ancora non ci sono le briglie, che costruirà la ditta Cruscarelli, dopo l’alluvione del ’39.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close