CANTO POPOLARE – O ririnedda chi passisi lu mari

Questo dolcissimo canto d’amore, porta alla memoria i tanti che dovettero passare il mare per guadagnarsi il pane. Fidanzate e giovani spose salutarono i loro uomini, al momento di partire, con la morte nel cuore, nel timore di perderli in quelle terre lontane.

.

O ririnedda chi passisi lu mari,

Fermati quantu ti ricu rui paroli;

Quantu ti scippu ‘na pinna ri l’ali

E ci scrivu ‘na littra a lu mio trisoru.

.

La vogghju cu sangu mia bagnari

E pi siggillo ci mittu lu cori.

Ririnedda, attinto ri nun ti nicari:

Tu pirderisi lu siggillo e jio lu cori.

.

FOTO: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close