Mississippi John Hurt – “Lonesome Valley”

Mississippi John Hurt, nome d’arte di John Smith Hurt (Teoc, 3 luglio 1893 – Grenada, 2 novembre 1966), è stato un cantante e chitarrista statunitense, nativo del Mississippi. La sua data di nascita è controversa e viene talvolta indicata nell’8 marzo o nel 2 luglio 1892[1][2][3].

Il suo repertorio è costituito da un misto di blues, country, bluegrass, folk e rock and roll. Con il suo stile originale nel canto e nel suono della chitarra acustica ha influenzato la musica popolare statunitense del XX secolo.

Il soprannome “Mississippi” venne aggiunto dalla sua prima casa discografica, la Okeh, per caratterizzare il suo luogo di provenienza.

Cresciuto ad Avalon, sempre in Mississippi, è stato un importante esponente del country blues e una figura centrale anche all’interno della musica modale e del Piedmont Blues praticato nell’est degli Stati Uniti.

Ottavo di dieci fratelli, Hurt imparò come autodidatta a suonare la chitarra all’età di nove anni. Il primo strumento – di seconda mano – gli venne acquistato dalla madre per un dollaro e mezzo. Imparò ad amare la musica da William H. Carson, conosciuto alla St. James School di Avalon e trascorse buona parte dell’adolescenza suonando musica old time per amici ed avventori di danze campestri. Negli anni venti lavorò come bracciante di fattoria.

Nel 1923 iniziò a suonare in duo con il violinista Willie Narmour in sostituzione del precedente compagno Shell Smith. Quando nel 1928 Narmour ebbe la possibilità di registrare un disco per la Okeh Records come premio di un concorso musicale, fece subito il nome di John Hurt al produttore Tommy Rockwell. Dopo l’audizione – a casa del musicista – di Monday Morning Blues, Hurt fu mandato a Memphis per registrare un 78 giri contenente fra l’altro le canzoni Frankie e Nobody’s Dirty Business, e a New York per una sessione in studio con nuove canzoni fra cui Candy Man, Corinna, Corinna e Stack O Lee Blues (questi i brani verranno incisi in seguito anche da Bob Dylan). È a New York che Hurt incontra il musicista blues Lonnie Johnson.

Dopo il fallimento commerciale di questa prima incisione discografica, e con l’approssimarsi della Grande depressione che non avrebbe risparmiato neanche la Okeh Records, Hurt fece ritorno ad Avalon per lavorare come mezzadro, limitando l’attività artistica a feste popolari e danze campestri.

FONTE: https://it.wikipedia.org/wiki/Mississippi_John_Hurt

FOTO: Rete

Lonesome Valley

You gotta walk that lonesome valley,
You gotta walk it by yourself,
Nobody here can walk it for you,
You gotta walk it by yourself.
Some people say that John was a Baptist,
Some folks say he was a Jew,
But your holy scripture tells you
That he was a preacher too.
Daniel was a Bible hero,
Was a prophet brave and true,
In a den of hungry lions
Proved what faith can do for you.
There’s a road that leads to glory
Through a valley far away,
Nobody else can walk it for you,
They can only point the way.
Mamma and daddy loves you dearly,
Sister does and brother, too,
They may beg you to go with them,
But they cannot go for you.
I’m gonna walk that lonesome valley,
I’m gonna walk it by myself,
Don’t want to nobody to walk it for me,
I’m gonna walk it by myself.

Traduzione del testo

Devi camminare in quella valle solitaria,
Devi camminare da solo,
Nessuno qui può camminare per voi,
Devi camminare da solo.
Alcune persone dicono che Giovanni era un Battista,
Alcuni dicono che era ebreo,
Ma la Tua Sacra Scrittura ti dice
Anche lui era un predicatore.
Daniel era un eroe della Bibbia,
Era un profeta coraggioso e vero,
In una tana di leoni affamati
Dimostrato ciò che la fede può fare per voi.
C’è una strada che porta alla gloria
Attraverso una valle lontana,
Nessun altro può camminare per voi,
Possono solo indicare la strada.
Mamma e papà ti ama teneramente,
Sorella fa e fratello, troppo,
Essi possono chiedere di andare con loro,
Ma non posso andare per te.
Camminerò in quella valle solitaria,
Vado a camminare da solo,
Non voglio che nessuno lo cammini per me,
Lo camminero ‘ da solo.

FONTE: https://itllyrics.com/woody-guthrie/lonesome-valley/

FOTO: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close