I gesti nel mondo: LE CORNA ORIZZONTALI

Significato: protezione dal malocchio.

.

Azione: le dita della mano danno forma a una testa con le corna. Il gesto si compie tenendo l’indice e il mignolo in posizione eretta, mentre il pollice tiene ferme le altre due dita piegate. In questo caso le corna sono puntate direttamente verso la vittima.

.

Origine: anche se questa versione delle corna a volte può esprimere lo stesso messaggio delle «corna verticali», cioè per indicare che una persona è «cornuta», in realtà il gesto ha un significato più specifico e protettivo. Infatti, se una persona viene ritenuta cattiva o capace di portare sfortuna, chi compie il gesto può proteggersi ricorrendo a questa versione. Si tratta di un gesto antico che veniva raffigurato anche sotto forma di piccoli amuleti. In alcuni paesi mediterranei si vendono ancora questi portafortuna.

In questa versione delle corna il simbolismo è quello del toro che protegge, cioè dell’onnipotente dio con le corna degli antichi. È stato proprio questo dio protettore che poi è stato «convertito» in diavolo dai cristiani. Infatti, chi ricorre ancora a questo gesto per difendersi dalle forze del male, in termini mitologici si rivolge al diavolo perché venga in aiuto. La maggior parte delle persone, però, non conosce le origini di questo gesto e ora chi lo usa è come se «toccasse legno» o «tenesse le dita incrociate», cioè ricorresse a semplici superstizioni per avere fortuna o tenere lontana la sfortuna.

.

Localizzazione: ancora usato come gesto protettivo in quasi tutta l’Italia. Altrimenti, lo si ritrova soltanto sulla vicina isola di Malta, dove il simbolo si vede spesso dipinto come portafortuna sulle barche o sulle auto.

.

Da I GESTI NEL MONDO, di Demond Morris – Mondadori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close