Origine dei nomi: NICOLA

San Nicola di Mira

.

Nicola (206.000) M (anche F, specialmente nei nomi doppi come Maria Nicola, 1.300).

VARIANTI:

Niccòla (25); Nicòlas (160); Nicolo (400); Nicolào (600), Nicolo (30.000), Niccolo

(900); Nicolo (400), Niccolo (25).

ALTERATI:

Nicolétto (70), Nicolino (6.000), Niccolino (200).

ABBREVIATI C IPOCORISTICI:

Nico (1.300), Nicco (20); Niclo (90); Còla (20) e Colétto (15).

NOMI DOPPI:

Nicola Angelo o Nicolàngelo (1.000), Nicola Antonio o Nicolantònio (1.000). –

FEMMINILE

Nicola a (150).

ALTERATI:

 Nicolétta (37.000)  e Niccoletta (100), Nicolina (25.000) e Niccolina (700).

DERIVATI:

Nicolósa (700).

 ABBREVIATI e IPOCORISTICI:

Nica (400), Nicla (4.000); Coletta (300), Colette (700).

Niccolò Macchiavelli

Ampiamente diffuso per Nicola e gli alterati in tutta l’Italia, ma più nel Sud e soprattutto in Puglia, presenta invece una distribuzione diversa nelle varie altre forme: sono propri

della Toscana Nicolo, Niccòla, Niccolò e Niccolo, Niclo e Nicla, Colette (propriamente francese, ma anche nome di moda esotica italiano); Nicolas è del Centro-Nord ma più comune in Lombardia, Nicolào piemontese, Nicolò siciliano insieme a Nicolo, Nicolósa sardo, Nicco veneto e anche ligure, mentre Nico e Nica sono distribuiti in tutta Italia ma accentrati per 1/4 in Sardegna, soprattutto nel Sassarese, dove però riflettono la forma abbreviata dei diminutivi e vezzeggiativi sardi (in –ìco e -ica) Antonico e Giovannico e dei rispettivi femminili.

Alla base è il nome greco e bizantino Nikólaos, composto con nikàn“vincere” e laós“popolo”, con lo stesso significato, “vincitore tra il popolo”, di Nicodemo, adottato in latino come Nicolàus, affermatosi in tutti i paesi di Europa, con tradizione greca in Oriente e più recente latina in Occidente soprattutto per il culto di San Nicola di Mira (che nel Nord e nell’Est corrispondeva a Babbo Natale): Nikólaos in greco, Nikolaj in russo e Nikola in serbocroato, Nicolae in rumeno, Miklós in ungherese, Nikolaus in tedesco, Niels in danese, Nicolas in inglese e francese, Nicolàs in spagnolo, Nicolau in catalano e portoghese.

Da NOMI D’ITALIA, di Emidio De Felice – I libri di Epoca

FOTO: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Articoli più letti

Archivio articoli
Categorie
Close