CAPELLI – LAVAGGIO E TAGLIO secondo la luna

.

Dobbiamo ringraziare la natura se la luna influenza anche la crescita e la condizione dei capelli. […]

Nel passato in Tirolo c’erano pochi uomini calvi, forse perché fin dal primo taglio di capelli da bambini si faceva attenzione ai giorni del leone. Date un’occhiata a fotografie e ritratti che abbiano più di sessant’anni: non troverete alcuna calvizie, e questo non solo perché si portavano le parrucche. Tutti conoscevano il momento migliore per tagliarsi i capelli. E quante «pelate» abbiamo oggi? Non che questo sia negativo, ma se diventa un cruccio occorre fare qualcosa.

Comunque non è certo un caso che una volta questo problema fosse molto meno diffuso: anche le abitudini alimentari erano molto diverse.

Non è detto che un taglio eseguito al momento giusto sia una garanziacontro la calvizie, perché spesso perdiamo i capelli a causa dell’effetto di farmaci, di cambiamenti ormonali o di stress psicologici. In particolare dopo una gravidanza o durante la menopausa si può verificare una più intensa caduta dei capelli, ma in seguito il fenomeno si arresta. Dovreste in ogni caso provare a seguire queste regole per avere capelli sani e belli.

Le regole per lavare e tagliare i capelli

Il momento migliore: in leone e vergine, non importa se la luna è calante o crescente.

Si può fare: con la luna crescente tranne nei giorni del cancro e dei pesci.

Da evitare: con la luna calante nel segno del capricorno.

Il momento peggiore: nei giorni del cancro e dei pesci. Se possibile evitare anche di lavare i capelli.

Se aspetterete il momento giusto: sarete contenti del risultato. Se tagliati con la luna in leone, i capelli si infoltiscono, con la luna in vergine crescono più velocemente.

Se sceglierete il momento sbagliato: zone rade, caduta dei capelli, forfora.

Consigli particolari:

*• Se li tagliate in vergine, i capelli mantengono in genere forma e bellezza più a lungo. Questo periodo è particolarmente adatto alla permanente, mentre nei giorni del leone i capelli normali e folti diventano crespi. Se invece li avete dritti e pesanti e non volete assolutamente avere la permanente, provate comunque in leone.

*• I capelli tagliati al momento giusto, con la luna crescente, crescono belli e sani; con la luna calante, sempre al momento giusto, crescono invece più lentamente ma comunque folti e altrettanto sani.

*. I peli delle orecchie e del naso andrebbero tagliati con la luna in pesci, perché così diventano più sottili e non pungono. Questi piccoli peli sono molto utili e non devono mai essere rimossi completamente, solo gli uomini di solito ne hanno di lunghi e fastidiosi. Quindi non strappateli ed evitate di usare prodotti chimici. Con naso e orecchie la chimica non c’entra!

Vi sono esperienze a proposito del taglio dei capelli nei giorni dell’ariete e del toro che vi possono essere utili: se contemporaneamente la luna è calante, si possono creare delle zone calve se per caso vi capita più volte di seguito l’ariete. Lo stesso vale per il viso quando vi radete. Attenzione dunque!

La cheratina è un materiale vivo che può assorbire gli influssi dell’ambiente circostante come sporco, polvere e soprattutto radiazioni. I capelli lunghi, per esempio, possono appesantirsi molto nel corso della giornata, soprattutto se usate sostanze chimiche e artificiali sotto forma di gel, gommine e simili. Non avete mai sentito il desiderio di fare un taglio radicale? Spesso si hanno di questi «attacchi», che di solito – strano, no? – passano dopo il primo lavaggio. Se però soffrite spesso di mal di testa o emicranie, provate un taglio corto, rinunciate a qualsiasi prodotto che resti nei capelli e alla sera bagnatevi la testa con dell’acqua fresca.

Sarebbe utile che i parrucchieri tenessero aperti i loro negozi più a lungo in certi giorni, e chiudessero invece prima o del tutto in altri. Nel sud della Germania e in certe regioni dell’Austria è spesso difficile avere un appuntamento nei giorni del leone e della vergine senza prenotare per tempo. Tenere aperto il negozio nelle notti di luna piena sarebbe forse esagerato, ma di certo sarebbe una buona trovata pubblicitaria e non farebbe danni, ancora più efficace se fatta nei giorni del leone.

Che enorme fortuna la varietà umana!

È grazie a essa infatti che quattro occhi

vedono più di due…

(Ron Fischer)

Da IL DIZIONARIO DELLA LUNA, J. Paungger e T. Poppe – Tea

Foto: Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Archivio articoli
Categorie
Close